Moto Gp: Lite Rossi – Lorenzo

Moto Gp: Lite Rossi – Lorenzo

156
0
CONDIVIDI

MotoGP, Lorenzo: “Vale troppo aggressivo”. Rossi: “Ma che dici?”

Nel dopo gara lo spagnolo accusa Valentino: “Sorpasso eccessivo, se non avessi alzato la moto sarei caduto”. L’italiano replica: “Riguarda il video”. Poi il battibecco. Jorge: “Rispetta la mia opinione”. Vale: “Sbagli, con Marquez 10 di quei sorpassi a Silverstone”

Scintille verbali tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo al termine del GP di San Marino. Tema del duello tra i due piloti della Yamaha il sorpasso che l’italiano ha portato nei confronti dello spagnolo poco dopo il via della gara. Rossi è entrato deciso e ha preso il comando della gara prima di subire la straordinaria rimonta di Pedrosa. Ma tra i due compagni-rivali, insieme in conferenza stampa, non c’è la stessa opinione su quella manovra.

VOLEVO LA POSIZIONE — Ha detto Rossi: “Qui sorpassare è difficile, volevo provarci subito per non rivivere la situazione del Mugello, in cui lui era davanti e ho rotto il motore. Questa volta volevo stare davanti”. Lorenzo ha replicato: “Il sorpasso? È stato aggressivo. Si possono avere opinioni differenti , e la mia è che quella era una manovra troppo aggressiva. Non aveva bisogno di esserlo così presto nella gara, ma che volete, è il suo stile, altri piloti passano in modo più pulito”.
IL BATTIBECCO — Al sentire queste parole Rossi è scoppiato a ridere e la conferenza stampa si è trasformata in uno scambio-battibecco tra i due.
Rossi: “Quello che dici non è vero. Riguarda il sorpasso”
Lorenzo: “Se non avessi raddrizzato la moto saremmo finiti per terra. Tu forse no, io certamente sì”.
Rossi: “Ma cosa dici? Non è vero. Cosa dovrei dirti, cosa dovrei dire a Marquez a Silverstone, quando ha fatto 10 sorpassi come quello”.
Lorenzo: “È la tua opinione, rispettala”.
Rossi
: “Quello che dici è falso. Anche tu sei sempre aggressivo nei sorpassi”.
Lorenzo: “Quando?”
Rossi: “Al momento non ricordo, ma se andiamo a riguardare le gare, 100 volte con me”.
Lorenzo: “Ok, non ridere, rispetta la mia opinione, la direzione gara potrebbe avere un’opinione diversa”.
Rossi: “Perché non controlli le immagini?”.
Lorenzo: “Non le ho viste, le guarderò. Ma confermo, se non avessi sollevato la moto sarei finito per terra”.
Rossi: “Non sono d’accordo”.
OPINIONE — Poi Lorenzo, nel parlare coi giornalisti a parte, ha ribadito il concetto: “Valentino non aveva bisogno di passarmi in quel modo – ha detto – era più veloce, mi avrebbe passato comunque presto o tardi. Non aveva bisogno di essere così aggressivo. Però ha un’opinione differente”.
voce:gazzetta

Ti è piaciuto l’articolo? Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti


Lascia un commento