I Pokémon ritornano grazie a Pokémon Go

I Pokémon ritornano grazie a Pokémon Go

117
0
CONDIVIDI

Ma quanti sono, cosa fanno e, soprattutto, sono davvero un fenomeno incredibile?

I Pokemon sono nati dalla fantasia e dalle passioni di Satoshi Tajiri, informatico giapponese con il pallino degli insetti.Un’avventura iniziata 20 anni fa in compagnia della Nintendo, che ne ha fatto un videogame per Game Boy.

Con il passare degli anni sono diventati i personaggi principali di una cinquantina di videogiochi, di una serie tv di 17 stagioni e di ben 20 film, l’ultimo dei quali in uscita in Giappone proprio in questi giorni.1468398847_003-Venusaur-600x335

Hanno riscosso molto successo anche le carte da gioco collezionabili che, nel mondo, hanno venduto oltre 21 miliardi di esemplari.

Non chiamateli animali
Anche se chiaramente ispirati al mondo animale, i Pokémon sono ufficialmente “creature di varie forme e dimensioni che vivono nella natura insieme agli esseri umani”, chiamati allenatori.

Quanti sono
Nel 1996 erano 151, oggi sono 720. Con il passare del tempo il numero di Pokémon aumenta, gli ultimi arrivati risalgono al mese di giugno 2016.

Non solo Pokémon Go
In questi giorni l’app Pokémon Go sta facendo vivere un’ennesima giovinezza alle creature di Satoshi Tajiri ma, negli anni, sono spesso tornate alla ribalta grazie ad una serie di eventi collegati all’uscita di nuovi personaggi o di film.

Nel 2014 Big G ha popolato Google Maps con i mostriciattoli per sottolineare un accordo siglato con Nintendo.1468398848_004-Charmander-600x335

Successo duraturo o fuoco di paglia?
Come spesso accade c’è chi parla di tormentone estivo, tra questi l’analista di Wedbush Securities, Michael Pachter, convinto che il fenomeno si sgonfierà in autunno. David Gibson, analista di Macquarie Capital Securities, vede soprattutto l’aspetto dei ritorni economici ed è convinto che Nintendo e The Pokémon Company faranno di tutto per tenerne vivo l’interesse. Intanto negli Usa le istallazioni di Pokémon Go per Android hanno superato quelle di Twitter. Su eBay si è scatenata la caccia ai gadget Pokémon, dai vestiti agli accessori per smartphone. Un set di carte base della prima edizione è stato venduto per 5.500 euro.1468398863_006-Charizard-600x335

I campionati
Le carte da gioco collezionabili sono ancora un’attrattiva per i giovani e per i meno giovani. Oltre alle sfide tra amici ci sono i campionati mondiali, nazionali e persino regionali, così come riporta il sito ufficiale dal quale abbiamo preso foto e descrizioni dei 720 Pokémon.

voce:wired

 

Ti è piaciuto l’articolo? Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti


Lascia un commento