Chili di troppo? Ecco piccoli e semplici rimedi per dimagrire

Chili di troppo? Ecco piccoli e semplici rimedi per dimagrire

159
0
CONDIVIDI

Cosa fondamentale in una dieta è abbinare i cibi

Come abbinare gli alimenti in una dieta per dimagrire? E’ molto importante sapere
come regolarsi, perché l’associazione degli alimenti giusti può velocizzare l’assimilazione. In generale, la regola da rispettare è quella di portare avanti una dieta che possa essere la più varia possibile. Non bisogna eliminare del tutto un alimento, perché siamo convinti che ci faccia ingrassare. La soluzione adeguata è quella di abbinare i cibi nel modo migliore, privilegiando soprattutto le verdure di stagione. Vediamo come fare.

La frutta secca, quella fresca o il miele possono essere abbinati ai cereali, specialmente piatto-di-formaggio-44986409quelli integrali per la prevenzione di molte malattie. Una ricerca, pubblicata su Nutrition Journal dai ricercatori dell’Università Autonoma di Querétaro in Messico ha spiegato che i cereali hanno effetti benefici sulla nostra salute soprattutto se mangiati a colazione e se abbinati ad un programma di educazione nutrizionale, che comprenda l’assunzione di altri cibi sani e ricchi di fibre, come, appunto la frutta.

L’abbinamento fra cereali e legumi favorirebbfrutta_cereali_legumie la digestione, mentre si dovrebbe evitare di  associare legumi a latte, formaggio, uova, carne e pesce (proteine animali), perché la composizione in aminoacidi è molto diversa nei due tipi di alimenti e quindi potrebbero verificarsi problemi di digestione.

A proposito delle proteine, bisogna fare attenzione, perché non dovrebbero essere consumate insieme quelle animali di origine diversa, quindi non si dovrebbero abbinare la carne e i formaggi, la carne e il pesce, le uova e il pesce. L’obiettivo è di non allungare troppo i tempi di digestione.

I legumi possono essere abbinati anchelegumi con le verdure, come, ad esempio, i pomodori,l’insalata, la zucca e le melanzane. Tutti sono cibi ricchi di fibre, che favoriscono il transito intestinale e permettono all’organismo di depurarsi più facilmente.

Le carote andrebbero mangiate cotte e andrebbero condite sempre con dell’olio. L’abbinamento fra carote e grassi può essere importante, perché, quando cuociamo le verdure, le vitamine tendono a disperdersi. Invece, con l’azione dei grassi, si verifica un’azione di trattenimento delle vitamine stesse. Una strategia sarebbe quella di associare, ad ogni verdura cotta, una verdura cruda, per compensare la perdita di sali minerali, in cui si incorre cuocendo gli ortaggi.

Le verdure possono essere considerati dei cibi neutri, per cui possono essere accompagnate anche da carboidrati e proteine. Tra l’altro, essendo ricche di vitamine e di sali minerali, ci fanno sentire sazi più velocemente e quindi ci spingono a mangiare di meno. La frutta e la verdura sono ideali per sentirci bene e quindi dovrebbero essere sempre portate a tavola con regolarità.

verdure-suggerimenti

Vediamo nei pasti principali a quali combinazioni di cibi potremmo rivolgerci: Colazione: si possono abbinare cereali integrali, frutta, latte oppure yogurt. Pranzo: si può mangiare una porzione di pasta oppure una di riso, aggiungendo un condimento leggero, come il pomodoro o le verdure di stagione. Come secondo sarebbe da preferire un piatto a base di carne oppure del pesce oppure delle uova, sempre abbinati ad una porzione di verdura. Cena: sono consigliati gli alimenti leggeri, per non appesantire la digestione. Si può preparare una porzione di carne o una di pesce. Questi cibi possono essere accompagnati da un panino.

SEI UN APPASIONATO DI MUSICA? ECCO LE DATE DEI CONCERTI PER QUESTO AUTUNNO

voce:tantasalute

Ti è piaciuto l’articolo? Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti


Lascia un commento