100 nuove assunzioni nelle Ferrovie dello Stato

100 nuove assunzioni nelle Ferrovie dello Stato

1616
0
CONDIVIDI

Numerose assunzioni in arrivo in Ferrovie dello Stato con il nuovo piano di uscite volontarie per il 2017. Serve personale per coprire i posti di lavoro di chi andrà in pensione.

Il Gruppo FS ha siglato un accordo con i sindacati che creerà ben 1000 opportunità di lavoro a fronte dell’uscita di altrettanti lavoratori prossimi al pensionamento.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sulle nuove assunzioni Ferrovie dello Stato.

FERROVIE DELLO STATO ASSUNZIONI CON NUOVO PIANO USCITE

A dare la notizia è il Gruppo stesso, attraverso un recente comunicato relativo all’accordo firmato, lo scorso 6 febbraio, con le Organizzazioni Sindacali. In base all’intesa, saranno creati numerosi nuovi posti di lavoro Ferrovie dello Stato, grazie ad un piano di accompagnamento alla pensione per un migliaio di lavoratori.

Si tratta di un programma di uscite volontarie di personale, autofinanziato attraverso il Fondo bilaterale di sostegno al reddito, grazie ai contributi versati dall’azienda e dai dipendenti. L’iniziativa consentirà un notevole ricambio generazionale, creando i presupposti per ben 1000 assunzioni FS.

DESTINATARI

Il programma di accompagnamento alla pensione è rivolto ai dipendenti del Gruppo che hanno maturato fino a un massimo di 36 anni di contributi. La manovra avrà un costo totale di 124 milioni di Euro, a valere sul Fondo bilaterale di sostegno al reddito, e permetterà l’assunzione di altrettanto personale.

“Sarà coinvolto il personale operativo d’esercizio – ha dichiarato Mauro Ghilardi, Direttore Risorse Umane e Organizzazione del Gruppo FS Italiane – che negli anni è stato penalizzato dalle modifiche dei requisiti stabilite dalle diverse normative pensionistiche”.

PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

Le nuove assunzioni nelle Ferrovie dello Stato, così come le uscite di personale, coinvolgeranno tutte le società del Gruppo. E’ facile immaginare che si punterà in particolare sui giovani, dato che l’azienda mira ad un forte ricambio generazionale, che possa supportare il nuovo Piano Industriale FS, fornendo competenze più moderne e adeguate per realizzarlo.

Le opportunità di lavoro Ferrovie dello Stato saranno rivolte a macchinisti, capi treno e manutentori. Le figure selezionate potranno lavorare in Trenitalia, RFI, Mercitalia e presso le varie società che compongono il Gruppo.

IL GRUPPO FS

Vi ricordiamo che Ferrovie dello Stato Italiane SpA è una holding attiva nel settore delle infrastrutture e dei trasporti ferroviari. L’azienda ha origine nel 1905, con la statalizzazione di numerose ferrovie italiane. Divenuta ente pubblico negli anni ’80, dal 1992 è una società per azioni con partecipazione statale totale attraverso il Ministero dell’Economia e delle Finanze. FS Italiane vanta oggi un network ferroviario di oltre 16.700 km di rete, di cui circa 1.000 dedicati ai servizi Alta Velocità. Conta una media di 8mila treni in transito al giorno, e 600 milioni di passeggeri e 50 milioni di tonnellate di merci trasportati all’anno. Il Gruppo opera sotto la guida dell’attuale AD Renato Mazzoncini, e conta circa 70mila dipendenti.

CANDIDATURE

Gli interessati alle future assunzioni Ferrovie dello Stato e alle opportunità di lavoro attive possono visitare la pagina dedicata alle ricerche in corso (Lavora con noi) del Gruppo. Dalla stessa è possibile prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi online a quelle di interesse, registrando il cv nell’apposito form.

Al momento sono diverse le offerte di lavoro Ferrovie dello Stato disponibili. Per ulteriori dettagli in merito mettiamo a vostra disposizione il nostro approfondimento su come lavorare in FS. Nell’articolo troverete tante informazioni utili sulle selezioni in corso e sulle carriere in Ferrovie dello Stato.

Ti è piaciuto l’articolo? Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti


Lascia un commento